Treato.com: la voce del paziente

ottobre 22, 2012 in Pharma on line di Oscar Lambrughi

Se trovi interessante questo articolo, iscriviti alla Newsletter mensile di Digital Pharma.
Lascia l’indirizzo email nel box a destra e sarai sempre aggiornato sul mondo del marketing e della comunicazione farmaceutica.

Per le aziende farmaceutiche è molto importante monitorare le conversazioni dei pazienti online, poiché questi stanno assumendo un’importanza sempre maggiore per quanto riguarda le scelte terapeutiche e il confronto con il medico. Se da un lato aumenta il potere del paziente di condividere informazioni, dall’altro la quantità di informazioni che è possibile trovare sta aumentando vertiginosamente ed è difficile da gestire.

I pazienti a cui viene somministrato un determinato farmaco difficilmente riescono a incontrare di persona qualcun altro con cui confrontarsi sull’efficacia e su specifici effetti indesiderati, che stanno vivendo e nemmeno il medico potrà suggerire terapie alternative, che siano perfettamente adatte a ogni individuo.

treatoIl paziente, caratterizzato dal proprio genoma unico, dal contesto ambientale e dai suoi sintomi, è una delle risorse più importanti nel determinare quali terapie funzioneranno, quali invece no e perché. Le aziende farmaceutiche devono dunque ascoltare la voce di tutti questi pazienti per identificare nuove opportunità e nuovi bisogni.

Treato, un’agenzia israeliana, ha identificato 160.000 siti web in lingua inglese contenenti informazioni riguardanti farmaci e sintomi provenienti dagli utenti stessi e ha indicizzato più di un miliardo di post riguardanti più di 11 mila prodotti farmaceutici.

Sul sito web di Treato.com è possibile ricercare le informazioni relative a ogni singolo brand o farmaco per scoprire ciò di cui gli utenti stanno parlando online.

I risultati sono sorprendenti, basti pensare che solo nella fase iniziale di raccolta dati, realizzata con tecnologie molto meno sofisticate rispetto a quelle impiegate attualmente, l’azienda sarebbe stata in grado di identificare l’effetto collaterale più discusso del farmaco Singulair (farmaco per il trattamento dell’asma) quattro anni prima rispetto alla FDA. Infatti, la metà delle conversazioni analizzate riguardanti Singulair segnalavano il rischio di malattie mentali.

A oggi il sito raccoglie:

  • 23.146.745 pazienti
  • 1.169.957.262 post
  • 11.367 farmaci
  • 13.418 malattie

Treato.com rappresenta quindi un fondamentale strumento per aiutare le aziende a identificare le criticità associate all’utilizzo dei propri farmaci.
Ecco alcuni esempi se proviamo a cercare delle informazioni sui farmaci più venduti negli Stati Uniti:


abilifyAbilify (otsuka/BMS)

  • Farmaco antipsicotico
  • Vendite US: 5,2 miliardi di dollari
  • Preoccupazione principale: aumento del peso, se ne parla nel 8,18% dei 66.693 post analizzati.

On monday i have to call her, to see what we’ll do with that. She said to take alprazolam to ease those side effects, but they aren’t really helpfull. And also the racing thoughts, starting to doubt if they have any effect at all on me, besides making me gain extra weight!”
[www.stuckinadoorway.org]

 

Lantus (Sanofi)

  • Farmaco per il diabete
  • Vendite US: 2 miliardi di dollari
  • Preoccupazione principale: ipoglicemia, se ne parla nel 4,67% dei 66,437 post analizzati.

I took Alan’s advice and dropped by Lantus, wakened to 5.8, higher than I would like – but is has stopped the med night hypo Hazel Novorapid and Lantus, Metformin SR and Simvastatin
[www.diabetes.co.uk]

 

crestorCrestor (AstraZeneca)

  •  Farmaco per colesterolo/malattie cardiache
  • Vendite US: 4,4 miliardi di dollari
  • Preoccupazione principale: dolori muscolari, se ne parla nel 6,74% dei 11,666 post analizzati.

This doesn’t especially address your issue, but my DH had terrible muscle problems after several years of Lipitor with no side effects. He thought he had Lyme disease. Doctors didn’t react to his symptoms until we pushed it, after having heard from a friend that statins had almost crippled her due to muscle pain. He takes Crestor 3x weekly now and that works well for him; taking it daily brought about a return of the muscle pains.”
[community.cookinglight.com]

 

 

Advair Diskus (GSK)

  • Farmaco per il trattamenti di asma/COPD
  • Vendite US: 4,6 miliardi di dollari
  • Preoccupazione principale: bronchite, se ne parla nel 3,73% dei 21,634 post analizzati.

“I was on Advair and Albuterol (yellow) all throughout my pregnancy. I also had a nasty flare-up of my bronchitis and was on Xopenex through my nebulizer. My Dr. was more concerned with my breathing than anything. Your baby will be fine!”
[community.thebump.com]