Mobile: le app che rivoluzionano la ricerca e non solo

novembre 28, 2012 in Mobile pharma

Le applicazioni di mobile health (mHealth) stanno proliferando rapidamente in tutte le loro forme, da quelle più semplici di reminder di appuntamenti fino ad arrivare a quelle sviluppate per device in grado di monitorare lo stato di salute dei pazienti da remoto.
Nell’aprile del 2012, esistevano 13.600 health app e si prospetta che nel 2016 il settore dei device per il monitoraggio dei pazienti arriverà a valere ben 20 miliardi di dollari. Inoltre entro la fine dell’anno ci si aspetta che il 90% dei medici usino i propri smartphone anche come strumenti clinici e, altra nota interessante, si cominciano a organizzare i primi corsi universitari focalizzati sullo sviluppo di app sanitarie .
Le app in ambito healthcare possono essere sviluppate per varie finalità, il range delle possibilità spazia da app semplici che offrono suggerimenti sul corretto stile di vita, alle app che aiutano i pazienti ad assumere nel modo più idoneo i medicinali, fino ad arrivare a delle app “bidirezionali” che permettono ai medici di monitorare i segni vitali dei pazienti e che interagiscono con la loro cartella clinica.
Ma le applicazioni mobile non si limitano solo ai pazienti o ai medici, vi sono altri soggetti del settore pharma che possono largamente beneficiare dell’utilizzo di questi strumenti, in particolare le aziende farmaceutiche hanno impiegato e stanno sfruttando la tecnologia mobile per facilitare lo svolgimento dei test clinici.

Com’ è possibile rendere più veloce ed efficace lo sviluppo di nuovi farmaci?
Qui di seguito ecco la descrizione di alcune app di aziende che hanno provato a rispondere a quest’ultima esigenza.
Leggi il resto di questa voce →