Se trovi interessante questo articolo, iscriviti alla Newsletter mensile di Digital Pharma.
Lascia l’indirizzo email nel box a destra e sarai sempre aggiornato sul mondo del marketing e della comunicazione farmaceutica.
Oscar Lambrughi

Perchè un ePatient Manifesto?

luglio 24, 2014 in e-Health

epatient manifesto

L’ePatient Manifesto è stato pensato per essere “affisso” sul WEB, perché le situazioni sbagliate o insufficienti che siano, possono  cambiare solo agendo sulla cultura e sulla consapevolezza delle persone.
Il WEB e la socialità in rete sono un ottimo strumento per condividere le proprie idee e, così facendo, cercare di modificare le cose, in meglio.

Nello specifico dei contenuti e parlando della motivazione che ne ha originato l’esigenza, questa è da ritrovarsi nella mia personale considerazione che le “tecnologie” a disposizione, il web, il digital, il mobile, rappresentano una grandissima risorsa, ancora poco o pochissimo utilizzata, che potrebbe da una parte incidere nel miglioramento della qualità di vita delle persone, soprattutto se affette da patologie, e dall’altra incidere positivamente anche sulla loro salute.

Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

La salute è online

aprile 30, 2014 in e-Health

Abbiamo già discusso ampiamente di quanto grazie al web oggi tutti possano accedere a un infinito numero di informazioni sulla salute e nello stesso tempo esserne autori, promotori e influenzatori.  Per chi si occupa di marketing e comunicazione in area salute, è fondamentale fermarsi e analizzare con estrema attenzione l’impatto che il web e i social hanno sulla società contemporanea e da qui studiare e definire un piano d’intervento possibile.

Abbiamo quindi voluto rappresentare in un’infografica i vari dati raccolti, pubblicati in diversi studi del 2013, che descrivono la situazione italiana. Quanti sono gli italiani che utilizzano il web per ricercare informazioni sulla salute? Quali sono i canali utilizzati? Quale tipologia di informazioni ricercano? E come cambia la figura del medico nell’era digitale?

Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

Online il “Green Paper on mHealth”

aprile 15, 2014 in Mobile pharma

Giovedì scorso, il 10 aprile, è stato pubblicato sul portale della Commissione europea il “Green Paper on mobile health”, vale a dire il documento con le linee guida sulle applicazioni sanitarie mobile.
Il Libro verde sarà oggetto di consultazione fino al 3 luglio 2014, la Comunità Europea vuole, infatti, stimolare un coinvolgimento di tutte le parti interessate per risolvere alcune questioni su come poter migliorare la salute e il benessere dei cittadini grazie al mHelath. Associazioni di consumatori e pazienti, operatori sanitari, autorità pubbliche, strutture sanitari (ospedali, cliniche…), ma anche sviluppatori di app, produttori di dispositivi mobili, fornitori di servizi e i singoli cittadini interessati sono quindi chiamati ad apportare suggerimenti su temi aperti tra cui quelli legati alla sicurezza delle app, alla privacy e all’utilizzo e protezione dei dati raccolti.
Entro il quarto trimestre del 2014 la Commissione intende pubblicare una sintesi dei feedback raccolti, per poi impegnarsi in eventuali azioni politiche nel 2015.
Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

eHealth tra i medici di medicina generale europei

aprile 11, 2014 in e-Health

Pubblicata la relazione finale dello studio “Benchmarking Deployment of eHealth among General Practitioners – 2013” della Commissione europea, che riporta un sondaggio di Medici di Medicina Generale (MMG), condotto in 31 Paesi (EU27 + Croazia, Islanda, Norvegia e Turchia) per valutare, misurare e spiegare i livelli di utilizzo servizi eHealth. È stato intervistato un campione casuale di 9.196 medici, con l’obiettivo di raccogliere informazioni sul ruolo dell’ehealth nella loro professione, importanti per valutare le potenzialità e i futuri sviluppi del digitali all’interno dei sistemi sanitari e nell’assistenza sociale.
L’indagine mostra che l’accesso e l’uso delle ICT di base, come può essere un computer connesso a Internet nella sala di consultazione, è diventata quasi universale in tutti i paesi (97% degli intervistati). Per quanto riguarda le funzionalità più avanzate, invece, come gli EHR – Electronic Health Records, HIE – Health Information Exchange, strumenti di telemedicina e le cartelle cliniche personali (PHR), i dati mostrano che sono necessari ulteriori progressi.
Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

My Pain feels Like per descrivere il dolore neuropatico

marzo 31, 2014 in Case Studies

Ipogetti digitali possono essere uno strumento utile per aiutare medici e pazienti nel migliorare e velocizzare la fase della diagnosi? Ecco il nuovo sito web “My Pain feels Like” (mypainfeelslike.com), sviluppato da Grünenthal, che nasce proprio con l’obiettivo di aiutare i pazienti a descrivere meglio le caratteristiche del dolore neuropatico localizzato, in modo da facilitare la comunicazione col medico e il processo di diagnosi.

my-pain-feels-like

Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

Care4today per l’aderenza alla terapia

marzo 12, 2014 in Mobile pharma

L’aderenza al trattamento terapeutico nei Paesi occidentali, tra i pazienti affetti da malattie croniche, arriva solo al 50% (Il “Manifesto per l’aderenza alla terapia farmacologica sul territorio italiano”). La scarsa aderenza si manifesta principalmente nel saltare l’assunzione del farmaco o nel ritardarla rispetto all’orario previsto.

Una scarsa aderenza alla terapia può essere causa dell’inefficacia del trattamento, oltre che di effetti collaterali per interruzione terapia o sovradosaggio. Le conseguenze della mancata aderenza sono cliniche e psicosociali per i pazienti, con un impatto negativo sulla qualità di vita, ma anche economiche se si considera lo spreco di risorse del sistema sanitario nazionale.

La tecnologia può essere uno strumento utile  per offrire dei miglioramenti al problema dell’aderenza alla terapia farmacologica, grazie a sistemi:

  • di monitoraggio delle prescrizioni, che permettono di raccogliere dati;
  • per la misurazione dei livelli di aderenza, come dispositivi per la somministrazione del trattamento (ad esempio di auto-iniezione) che, registrano le dosi assunte;
  • per facilitare la comunicazione medico e paziente e coinvolgerlo nel proprio percorso terapeutico.

Care4Today2Janssen, l’estate scorsa, ha lanciato la piattaforma Care4Today per promuovere un programma di aderenza, che offre al paziente promemoria personalizzati per la corretta assunzione dei farmaci e per rinnovare le prescrizioni, oltre che la possibilità di comunicare con il medico.
Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

Pubblicata la guida FDA per i social media

gennaio 24, 2014 in Social media

social-networkIl 13 gennaio la FDA ha pubblicato una bozza di documento orientativo sull’utilizzo dei social media in ambito farmaceutico “Guidance for industry. Fulfilling regulatory requirements for postmarketing submissions of interactive promotional media for prescription human and animal drug and biologics”.

Nel documento la FDA delinea alle aziende le modalità per presentare i vari materiali per la revisione di tutti i contenuti pubblicati sui cosiddetti “interactive promotional media”, vale a dire quei media che consentono una comunicazione interattiva e in tempo reale, come blog, social network, live podcast, community…
Si tratta di un importante passo avanti data l’incertezza che ha circondato la questione della comunicazione social negli ultimi anni, frenando in alcuni casi l’azione delle aziende.
Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

60-Day Kickstart: la nuova campagna FB di GSK

gennaio 21, 2014 in Social media

GlaxoSmithKline (GSK) ha da poco dato avvio a una nuova campagna su facebook: 60-Day Kickstart.
GSK si fa Social su Facebook

L’azienda farmaceutica utilizza il social network per fornire supporto gratuito a chi desidera seguire una dieta equilibrata e vivere in modo più sano nel nuovo anno. L’inizio della campagna social corrisponde, infatti, con il 1° gennaio 2014.

I suggerimenti quotidiani sono dati direttamente sulla pagina di Alli, il brand di GSK per la perdita di peso per le persone che soffrono di obesità.

Molti i consigli dati, non solo a chi assume il farmaco, ma anche a chi ha deciso per il 2014 di perdere peso.

Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

Su Google si fanno largo le ricerche dei principi attivi

dicembre 16, 2013 in Pharma on line

Oltre un terzo degli italiani ricerca informazioni sulla propria salute online, questo è quanto emerge da una ricerca che ha aggregato i dati Censis,  Google (Trends Forrester), fotografando il mondo del farmaco sul web

Aziende farmaceutiche ItalianeI pazienti cercano in particolar modo indicazioni, commenti e scambi di esperienze sul web. Anche se il medico rimane la fonte primaria per ottenere informazioni (56%), il web viene consultato più del farmacista (4%). Principalmente la ricerca riguarda chiarimenti sulle patologie (90%), sulle strutture sanitarie a cui rivolgersi (59%) e per confrontarsi con altri utenti. Accanto a queste azioni di tipo informativo, online gli italiani prenotano visite ed esami (15%)e acquistano farmaci (3%) (dati Censis 2012).

Ma non solo i pazienti, anche i medici fanno largo uso del web canale digitale. I dati di Google mostrano come gli operatori sanitari cerchino approfondimenti relativi ai pazienti,  aggiornamenti scientifici e informazioni sui prodotti farmaceutici: a seguito di un incontro con un rappresentante farmaceutico (34%), dopo aver visto la promozione di un farmaco e per avere dati sulle controindicazioni dei medicinali (61%).
Leggi il resto di questa voce →

Oscar Lambrughi

Report: State of healthcare searches online

ottobre 10, 2013 in Pharma on line

L’agenzia Makovsky Health e Kelton hanno pubblicato il terzo studio “State of healthcare searches online”dedicato alla relazione medico-paziente, svolto su un campione rappresentativo di 1067 cittadini USA, con più di 18 anni.

Le informazioni sulla salute online, come le pubblicazioni mediche o le comunità di pazienti, svolgono un ruolo importante per il paziente, non solo per l’educazione e la prevenzione, ma anche per la cura di sé.

Lo studio mostra come negli Stati Uniti ogni anno si spenda quasi 52 ore nella ricerca di informazioni sulla salute online, mentre si stima una media di tre visite all’anno presso il proprio medico.
Questi dati evidenziano quanto sia importate la sicurezza e una facile accessibilità delle informazioni online, come primo passo verso il dialogo medico-paziente.

I pazienti americani dichiarano di fare le loro ricerche in materia di salute, principalmente su:

    • il 53% il portale WebMD;
    • il 22% ricerca informazioni su wikipedia
    • il 19% siti web di riviste di salute
    • il 9% sui siti web delle aziende farmaceutiche

    Leggi il resto di questa voce →